Introduzione

Entrambi sono basati sugli stessi concetti e deduzioni. Però questo è naturale, dato che secondo l'opinione generale l'I Ching è l'espressione di tutte le cose, e le sue applicazioni sono universali. Si tratta soltanto di uno sviluppo di Yang-Yin ed il loro evolversi in trigrammi ed esagrammi. Ciò che è differente tra i due libri, tuttavia, è l'applicazione qui degli Steli Celesti e dei Rami Orari, che costituiscono una base per determinare l'esagramma natale appropriato con le sue linee dominanti, e il susseguente sviluppo in predizioni annuali e giornaliere.
I sistemi per usare l'I Ching con finalità astrologiche furono determinati in un primo tempo dai sapienti della Dinastia Ming. Come accade frequentemente con le opere cinesi, quando gli astrologhi mostrarono per la prima volta questo sistema lo attribuirono ad un saggio famoso allo scopo di farlo approvare, piuttosto che a colui che realmente sviluppò i concetti in esso rivelati. I Sapienti Ming dissero solamente che stavano rivelando ciò che Shao Yung (1011-77) aveva insegnato. Altri affermano che le sue origini risalgono a molti secoli addietro. Ciò che si ritiene che i sapienti Ming abbiano fatto nello sviluppare L'Astrologia dell'I Ching è di aver sintetizzato e modellato antichi concetti in qualcosa di attendibile ed utilizzabile, ed essi iniziarono con il concetto di Tempo.
Il concetto di Tempo com'è inteso dagli antichi Cinesi, è del tutto diverso dalla definizione letterale che ne diamo oggi. Osservazioni, studi e analisi del cosmo e delle sue influenze, associati con quelli della terra e delle sue manifestazioni, portarono ad un sistema sessagenario di Tempo. Lo stesso sistema è applicabile dalla più grande ripartizione alla più piccola. Dai loro studi, i sapienti giunsero alla conclusione che ci sono due sistemi di forze che agiscono sulla terra, vale a dire, quelle che vengono dallo spazio, chiamate cosmiche o Celesti, e quelle generate all'interno e dalla terra stessa. Furono rinvenute cinque influenze cosmiche dominanti, e le furono dati i nomi: Legno, Fuoco, Terra, Metallo e Acqua. Ciascuna di queste ha i suoi aspetti positivi e negativi.
Queste cinque influenze sono anche conosciute come Elementi. La sequenza in cui sono disposte deriva dal modo in cui. agiscono ed interagiscono l'una con l'altra, ed è l'ordine in cui dovrebbero essere sempre considerate. Per comodità di calcolo, le cinque influenze Celesti, nei loro aspetti positivi e negativi, sono qui designate da lettere maiuscole, dalla A alla J. Essi le hanno ripetute in questa sequenza dal tempo in cui il sole, la terra, la luna, e tutti i pianeti del nostro sistema solare, si trovarono allineati sullo stesso asse al tempo del solstizio d'inverno. Questi stessi studi dimostrarono che le manifestazioni e le radiazioni della terra si ripetono in cicli di dodici periodi.
Oggi sono chiamati i dodici `Rami Orari', la parola 'orari' è stata adottata in Occidente. La traduzione letterale del carattere Cinese classico sarebbe 'Ramo Terrestre'. Per comodità di calcolo, esse sono designate da lettere alfabetiche minuscole, dalla a alla l.
Il combinarsi dei dieci Steli Celesti, dalla A alla J, con i dodici `Rami Orari' dalla a alla l, produce cicli sessagenari, che sono fondamentali per utilizzare l'astrologia di cui parliamo. L'inizio del ciclo, naturalmente, è Aa, o A e a, poi Bb, Cc, ... Jj, Ak, Bl, etc. Continuando con questo procedimento da Aa, si ottengono sessanta gradi.
Il precedente concetto del Tempo divenne la base della cultura Cinese. Quello che noi consideriamo letteralmente come tempo, cioè ore, minuti, secondi, sono soltanto un'elaborazione ed un perfezionamento del concetto fondamentale per scopi pratici. Nel loro ingegnarsi per far uso pratico della loro conoscenza e del loro concetto di Tempo, i sapienti Cinesi svilupparono, tra le altre cose, alcuni sistemi astrologici basati su cicli sessagenari. Usare l'I Ching come una delle basi con riferimento alla loro astrologia non era altro che uno sviluppo logico e naturale.
L'Astrologia dell'I Ching è la più completa delle tre astrologie associate all'I Ching. L'Astrologia delle Nove Case adotta il Lo Map e solo i significati dei trigrammi. Non considera gli esagrammi come un tutto, neppure i significati delle linee individuali, così non è veramente degna di essere chiamata astrologia dell'I Ching. L'altro sistema è il concetto 'Numero Divino della Piastra di Ferro', ma questo è segreto e non accessibile.
Forse il lettore ha già notato che i Cinesi avevano un concetto del Tempo presente tanto positivo che negativo. Questo non significa negativo nel senso normale, così come Yin e Kkunn non sono negativi in senso distruttivo. Piuttosto, il negativo ed il positivo sono parti dei cicli continui, e dovrebbero essere considerati quali complementi piuttosto che contrari. In tal modo, ogni cosa che accade ha un suo giusto posto e una propria utilità. Questa idea si è, ed è stata riflessa nella cultura Cinese in ogni parte della sua storia,ed ha influenzato anche profondamente il pensiero Cinese. L'uso delle forze positive e negative ad un certo momento dato gioca un ruolo vitale nell'astrologia dell'I Ching.
La combinazione delle forze cosmiche e terrestri in gioco ad un certo momento dato sono particolari all'anno, mese, giorno, ora e minuto in questione. Tutti questi cicli possono essere rappresentati da un'appropriata combinazione dei simboli Celesti ed Orari: Come si vedrà nel testo, dall'addizione di tutti i numeri dispari, si otterrà un totale che determinerà il trigramma del Cielo, mentre la somma di tutti i numeri pari determinerà il trigramma della Terra. Il sistema com'è congegnato, purtroppo, è applicabile soltanto per i calcoli dell'emisfero Boreale.
Esistono due dicotomie che hanno bisogno di essere considerate congiuntamente. Nell'I Ching l'uomo è designato come positivo (Kkienn, Mascolino, Yang) e la donna, sua controparte, come negativo (Kkunn, Femminino, Yin). Gli anni nell'astrologia dell'I Ching sono alternativamente positivi e negativi. L'influenza degli Steli Celesti di un uomo e di una donna è massima negli anni che si accordano con la loro rispettiva natura, e questo significa che è predominante in quegli anni in cui le polarità sono le stesse. L'anno e la persona poi tendono ad armonizzarsi l'uno con l'altro. Di conseguenza, il trigramma del Cielo di un uomo è nella parte superiore del suo esagramma natale, se nasce in un anno positivo, mentre quello di una donna è nella parte inferiore, al contrario per gli anni negativi.
Come accennato sopra, l'influenza della terra segue il modello Orario. Per questo, negli antichi tempi, il giorno fu diviso in dodici periodi di due ore ciascuno. Il giorno comincia a mezzanotte; tuttavia, le forze Yang cominciano a tornare alle 11 p.m., così per fini di calcolo il primo dei dodici segmenti di due ore ciascuno era designato dalle 11 p.m. alle 11 a.m., e gli era assegnato il simbolo 'a'. I segmenti addizionali di due ore sino alle 11 a.m. erano designati 'h', `c', 'd', 'e' ed 'f'; riguardo alle ore Yin, dalle 11 a.m. alle 11 p.m., erano indicate rispettivamente da 'g', 'h', 'i', 'j', 'k' ed 'l '. La forza Yang che appare prima della mezzanotte di un nuovo giorno si armonizza con la forza Yang che appare prima dell'inizio del nuovo anno, in conformità con la sua posizione nella Sequenza dei Trigrammi del Cielo Posteriore. Giorni ed anni stanno rispettivamente in parallelo nel ciclo degli eventi.
Anche gli anni furono divisi in dodici, cioè in mesi. L'anno astrologico comincia con il solstizio d'inverno, che è il punto medio dell'undicesimo mese. Il solstizio d'inverno è la base per tutto il calcolo successivo ed annuale.
Dalla somma dei numeri che rappresentano il luogo, la data, l'ora e minuto di nascita, si ottiene un esagramma natale o del 'Cielo Anteriore' con una linea dominante. Questo costituisce la base per la predizione natale e governa il primo periodo della vita di ognuno. Dall'inversione dei trigrammi si sviluppa l'esagramma del Cielo Posteriore, che controlla il secondo periodo della vita di ognuno. Entrambi, comunque, possono essere modificati dal karma e dall'uso del proprio libero arbitrio.
Ciascuna delle linee nei due esagrammi governa a turno un ciclo più breve della vita di ognuno, e il valore numerico di ciascuna è considerato come se fosse una linea mutante del testo dell'I Ching, cioè una linea Yin come sei e una linea Yang come nove. Pertanto, una linea Yin controlla un periodo di sei anni e una linea Yang un periodo di nove anni. In questo modo vengono formulati i subcicli appropriati ad ogni differente fase della vita.
Le predizioni vengono stabilite basandosi sull'interazione dei due trigrammi componenti ciascun esagramma, in conformità alla linea dominante. Qualora gli elementi lavorino in armonia o le forze cooperino, allora si predice fortuna e successo, il cui grado d'incidenza nella predizione è determinato dalla nota inter-azione di tali elementi o forze.
Si rileverà che vi sono predizioni per il 'Molto Favorevole' e per il 'Meno Favorevole'. Questo si basa sul concetto della reincarnazione, secondo il quale ciascun'anima ritorna a vivere ad un certo livello ed in circostanze determinate dal suo karma. Pertanto due ragazzi (o due ragazze) nati nello stesso ospedale nello stesso momento avrebbero lo stesso esagramma natale e la stessa linea dominante, ma un esagramma sarebbe più favorevole dell'altro (eccetto in casi estremamente rari). Questi nati nello stesso tempo e nello stesso luogo hanno influenze parallele nella loro esistenza per ogni cosa, e sono conosciuti come 'gemelli temporali'.
Per fortuna, l'uomo ha un certo grado di controllo sul suo destino. Migliorandosi interiormente un uomo può aumentare il suo livello di fortuna. Questo si può fare osservando le lezioni impartite nel corso dei cicli degli esagrammi che frequentemente si ripetono nella propria vita. Questi esagrammi sono d'importanza speciale per il soggetto. Se egli incrementa la propria fortuna nel corso della propria vita, essa ne sarà determinata nella misura in cui imparerà completamente le lezioni assegnategli precedentemente, combinate, naturalmente, con il suo karma.
Le forze che agiscono nella vita di un individuo non sono mai statiche. Inoltre non ci sono punti precisi di partenza e di fermata. Pertanto, oltre al proprio esagramma natale si dovrebbero esaminare due altri esagrammi per ottenere un quadro più completo di se stessi. Ci sono (1) l'esagramma 'intrinseco', che è composto dalle linee 2, 3 e 4 dell'esagramma natale per il trigramma inferiore, e le linee 3, 4 e 5 per il trigramma superiore; e (2) l'esagramma che prenderà forma con l'utilizzare il tempo precedente o susseguente al gruppo più vicino al minuto di nascita; cioè, nel caso di una nascita alle 12.30 a.m., che è nel periodo Yang 'a', si dovrebbe ricavare un esagramma per il periodo 'b' e prendere nota delle caratteristiche dominanti, che avranno probabilmente un'influenza sul soggetto. Se, d'altra parte, questi era nato poco prima della mezzanotte, si dovrebbe ricavare un esagramma per l'antecedente periodo 'l' e registrarne gli aspetti dominanti. L'esagramma intrinseco mostra essenzialmente ciò che l'individuo è o dovrebbe essere interiormente, mentre l'esagramma natale stesso illustra le principali caratteristiche esterne.
Le predizioni giornaliere in certi casi, possono essere difficili da comprendere. Ad una prima occhiata, possono sembrare non troppo appropriate. Si devono osservare entrambe le influenze esterne ed interne per comprendere il valore e l'utilità della predizione. In certi casi, per di più, si dovrebbe interpretare letteralmente ed in altri allegoricamente. Non esistono due persone che possano ottenere esattamente lo stesso significato da ciò che viene detto nella sentenza. Pertanto, in tempi differenti della propria vita, quando una predizione giornaliera si ripete, questa richiederà anche una differente interpretazione. È soltanto in retrospettiva che i veri significati divengono pienamente manifesti, quindi conviene analizzare ciò che è detto al lume degli eventi. Grazie ad un'esperienza considerevole, le interpretazioni diverranno gradualmente più lucide. Altresì, con il seguire i consigli dati, una persona migliorerà lentamente se stesso interiormente, e avrà una vita migliore esternamente. Ad un certo punto nella vita si riconoscerà che la propria vita è migliorata quale conseguenza dell'aver seguito i consigli dati, e dell'aver osservato le precauzioni ivi contenute. A questo punto si può anche accettare che gli oggetti 'inanimati' abbiano vita e spirito tanto quanto le creature 'animate', e in questo modo ottenere una maggiore penetrazione mentale nell'unicità dell'universo.
Pertanto si può constatare istantaneamente che L'Astrologia dell'I Ching non è soltanto un libro di presagi. È un intera filosofia e anche un sistema di vita. Ripetutamente, mette in evidenza gli attributi ed il valore dell''uomo superiore'. Dimostra che vi sono vie superiori e vie inferiori. Allo stesso modo, mostra come trattare qualsiasi situazione, ed i miglioramenti che un uomo può apportare col seguire la legge del Cielo e della Terra.
Il punto fondamentale da ricordare è che tutta la vita sulla terra è influenzata dall'interazione delle forze Terrestri con le forze Celesti ad un qualsiasi momento dato. L'interazione di queste forze è la base del Tempo totale per quanto riguarda il nostro pianeta. Il Tempo espresso nei cicli sessagenari, tanto grandi che piccoli, è un riflesso di queste influenze e fornisce un'espressione per le influenze particolari ad un istante specifico. Questa, fondamentalmente, è la ragione per cui la vasta maggioranza del popolo Cinese crede nell'astrologia e cerca i migliori metodi possibili per interpretare le influenze Celesti e Terrestri. Molti sentono che l'I Ching con le sue applicazioni universali, è il miglior veicolo per tale interpretazione.
Il valore ed i benefici che possono essere rinvenuti ne L'Astrologia dell'I Ching sono accessibili a tutti. Trovateli, utilizzateli, e la vostra potrà essere una vita ricca e degna di essere vissuta.

 
 
   
Metodo lancio tre monete Astrologia de Yi Ching